Associazione IDEA Trieste Onlus
Istituto per la Prevenzione e la Ricerca della Depressione e dell'Ansia
Title
Vai ai contenuti

ANNO 2012

Care Amiche, Cari Amici,

Vi propongo il  programma delle nostre iniziative fino a Natale. Hanno come scopo principale quello di fornire un appoggio qualificato e immediato a tutti coloro che vogliono affrontare con una persona amica il grave problema della depressione e quello dell’ansia. Altrettanto importanti sono per noi le iniziative che hanno come scopo l’autofinanziamento per il mantenimento della sede di via Don Minzoni,5 e il sostegno ai nostri programmi sociali. Ricordo che non c’é alcun obbligo di iscrizione all’ Associazione ( €.25.00 annuo) per poter partecipare alle nostre iniziative.


Cordialissimi saluti e grazie per il sostegno dato alla nostra Associazione.

Dott.a Fabienne Mizrahi

MESE DI OTTOBRE 2012

    

Sabato 20 ottobre alle ore 13.00 pranzo presso Ristorante Pepenero Pepebianco, via Rittmeyer 14/a, dello chef Patron Michele Grandi, Maestro di Cucina Italiana diplomato presso l’ A.L.M.A di Gualtiero Marchesi. Costo a persona: €. 40,00 di cui €.3.00 pro-Associazione IDEA.


Lunedì 22 ottobre alle ore 18.00 : assemblea dei soci presso sede di Idea via Don Minzoni, 5 con lettura del bilancio 2012 (non definitivo) e bilancio di previsione anno 2013. Per motivi organizzativi chi vorrà partecipare dovrà lasciare il proprio nominativo.


Mercoledì 31 ottobre (in accordo con Università 3 età): presentazione della mostra presso Basilica Palladiana di Vicenza dal titolo “Raffaello verso Picasso” alle ore 16.30 (orario da confermare)


MESE DI NOVEMBRE


Giovedì 8 novembre: partenza da piazza Oberdan alle ore 8.00   per Vicenza dove visiteremo alle ore 12.00 la mostra “Raffaello verso Picasso” Storie di sguardi, volti e figure". Una mostra sviluppata in 4 sezioni tematiche che dai ritratti e dalle figure di Raffaello, Botticelli, Mantegna, Bellini, Giorgione, Tiziano, Dürer, Cranach, Pontormo, Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Rembrandt, Velásquez, El Greco, Goya, Tiepolo arriverà fino agli impressionisti da Manet e Van Gogh e ai grandi pittori del XX secolo da Munch, Picasso, Matisse e Modigliani fino a Giacometti e Bacon. Tra vita quotidiana e celebrazione di sé nella regalità delle corti, tra sentimento religioso e rappresentazione della propria immagine negli autoritratti, soprattutto tra Ottocento e Novecento.
Seguirà un pranzo presso ristorante caratteristico vicentino “Agli Schioppi” con il seguente menu:


Zuppa alla Moda Palladiana di orzo, farro, legumi e funghi con bruschette all’olio
Sopressa vicentina Dop e Asiago Dop con polenta e biete “in tecia”
Pere calde cotte al vino rosso con gelato vaniglia
Acqua minerale e vini della casa compresi


Le persone che hanno problemi di allergie dovranno contattare Fabienne per poter modificare in tempo il menu . Dopo pranzo la dott.a Francesca Marini ci aspetterà per farci scoprire il nuovo Palladio Museum  e la sezione sui ritratti di Palazzo Chiericati che riaprirà dopo i restauri. Inoltre, sarà molto interessante il dipartimento delle icone russe al Palazzo Leoni Montanari , l’argomento è di grande fascino.
Ritorno a Trieste in serata.  Costa a persona: €.87,00 di cui offerta €.5,00 pro-Associazione IDEA.


Venerdì 16 novembre: torneo di burraco con rinfresco e premi presso Yacht Club Adriaco dalle ore 15.30 fino alle 19.00 circa. Costo a persona: € 20.00


Venerdì 23 e sabato 24 novembre il Prof.Cassano ha convocato a Bologna tutti nuclei Idea per aggiornamenti e confronti.


MESE DI DICEMBRE


Sabato 1 dicembre: aspettando Natale.... Pranzo presso il ristorante “Da Lojze”dimora nella villa Zemono, tra Vipava e Aidussina, considerato uno dei templi del gusto sloveno grazie al talentuoso chef Tomaž Kavčič. Lo chef ci propone:


Benvenuto con 2/3 finger food
Pane di casa con salsa al rafano
Trota salmonata affumicata al momento
Capasanta in crosta di argilla
Porcini con formaggio e lardo
Orata con salsa agli agrumi
Invito al dolce
Dolce


Il tutto accompagnato dai vini


Costo a persona: €. 84.00 (di cui offerta €.5.00) pro-Idea


La quota per il pulmino  è compresa. Minimo di 15 partecipanti.

Sabato 8 dicembre: banchetto IDEA per raccolta fondi presso Centro Commerciale Sorelle Ramonda di Ronchi dei Legionari. Avete oggetti carini da offrirci per una raccolta generosa?...


Anche il nostro programma scientifico sta per iniziare. Troverete sotto l’articolo pubblicato recentemente sul Piccolo a proposito del nostro “Programma Scuola” seguito da più anni dalle dottoresse Neva Tolloi, Valentina Ariu, Nadia Sollazzo e Raffaella Marin che ringrazio nuovamente per la loro disponibilità e professionalità.

Inoltre sta per iniziare un nuovo gruppo di Auto-Aiuto (G.A.A). Le persone interessate devono contattare telefonicamente la nostra sede di via Don Minzoni 5 per fissare un appuntamento con le nostre facilitatrici.

27 aprile concerto in Prefettura in collaborazione con Arma dei Carabinieri.



Anno 2013

Cari Amici, Care Amiche,

Ormai il nostro programma socio-culturale sta per finire. Vorrei darVi le ultime novità .

Venerdì 10 maggio: torneo e “non” di burraco presso Yacht Club Adriaco. Inizio per torneo ore 15.00 fino alle 19.00 circa. Per “non torneo”inizio verso le 16.00. Un buffet sarà servito in 2 tempi: alle ore 16.30/17.00 prima pausa e alle 19.00 circa. L’offerta pro-Idea sarà di Euro 15.00 a persona. Le persone interessate devono lasciare nominativi tramite e-mail o telefono.

Mercoledì 15 maggio alle ore 17.00: aperitivo in musica in sede, via Don Minzoni,5 (autobus 30 – Fermata Notre-Dame de Sion). Offerta libera.

Sabato 8 giugno: Gita a Ptuj in Slovenia. Quota Euro 120.00 per 15 partecipanti.



GITA  DI  UNA  GIORNATA  A  PTUJ  IN  SLOVENIA
SABATO 8 giugno 2013


Gita rimandata in autunno

PTUJ (detta in italiano POETOVIO e in tedesco PETTAU) è anche una delle città più vecchie della Slovenia. La sua storia risale all’età della pietra, ma la città ha vissuto il suo massimo splendore nel periodo romano. Il nome ha origine all’epoca dell’imperatore Traiano, che concesse all’insediamento lo status di città e la battezzò “Colonia Ulpia Traiana Poetovio”. Nel 69 d.c  l’imperatore Vespasiano venne eletto a Ptuj, e la prima menzione scritta della città è dello stesso anno. Nel X secolo Ptuj ottenne i diritti cittadini (precisamente nel 977). Conquistata dai Goti, fu distrutta dagli Unni nel 452, e successivamente venne occupata dagli Slavi nel VI secolo. Nel 874 venne infeudata al vescovo di Salisburgo; distrutta dagli Ungari, fu ricostruita nel 1125. Dal 1573 fece parte dei domini degli Asburgo. Secondo il censimento austroungarico del 1910, l’86% della popolazione del centro storico era di lingua tedesca mentre nei dintorni predominava l’elemento sloveno. Al termine della prima guerra mondiale Ptuj venne dapprima inserita nella Prima repubblica austriaca, ma dopo l’intervento del generale sloveno Rudolf Maister, il territorio della Bassa Stiria, fu incluso nella nascente Jugoslavia. Nel periodo interbellico la popolazione di lingua tedesca calò considerevolmente. Dopo l’invasione della Jugoslavia dell’aprile 1941, Ptuj fu occupata dalle truppe tedesche. Fino  al 1944 la popolazione di lingua slovena subì deportazioni e le loro abitazioni vennero occupate da cittadini di lingua tedesca provenienti dall’Alto Adige e dal Kocevsko. Analoga sorte toccò al termine della guerra ai cittadini di lingua tedesca che abbandonarono l’area. Attualmente l’elemento etnico quasi esclusivo infatti è quello sloveno.


Ore 7.00 ca: partenza del pullman GT da Trieste, piazza Oberdan alla volta di Ptuj, interessante cittadina situata nella regione slovena della Stajerska-Stiria Slovena.


All’arrivo incontro con la guida e visita all’interno del castello dove si trova il museo regionale. Il castello sorge sulla collina che domina la città, ove sono state ritrovate testimonianze preistoriche. Creato tra il XIII secolo e il XIV, ingloba strutture anche più antiche, come la torre Ovest (del IX secolo). Notevole il porticato e il doppio loggiato sul cortile interno opera di Giovanni Sallustio Peruzzi, figlio di Baldassare, architetto senese. Dal 1945 è passato dagli ultimi proprietari, gli Herbstein, allo Stato che ha inserito al suo interno il Museo provinciale di Ptuy.
A fine visita trasferimento sul lungofiume e navigazione in battello sulla Drava fino al ristorante dove verrà servito il pranzo.

Al pomeriggio sosta alla famosa e storica cantina di Ptuj e degustazione di alcuni tipi di vino.
Arrivo a Trieste in serata (prima delle 20.00).


La quota netta per persona è di:

Euro 116,00 +  Euro 4,00 pro-Idea = Euro 120,00 con minimo 15 paganti
Euro 100,00 + Euro 5,00 pro-Idea = Euro 115,00 con minimo 20 paganti
Euro 88,00 + Euro 5,00 pro-Idea = Euro 93,00 con minimo 25 paganti
Euro 80,00 + Euro 5,00 pro-Idea = Euro 85,00 con minimo 30 paganti

La quota comprende:

• Viaggio pullman GT (tasse, pedaggi, parcheggi e pranzo autista inclusi)
• Servizio guida locale per la visita di Ptuj
• Ingresso al castello di Ptuj
• Navigazione a bordo del battello sul fiume Drava
• Pranzo in ristorante
• Visita cantina di Ptuj e degustazione vini
• Assistenza personale Agenzia “ Aurora Viaggi s.r.l”
• Assicurazione medico bagaglio “Mondial Assistance”

Nella quota  NON SONO COMPRESE  le bevande al pranzo, gli ingressi non menzionati, le mance e quanto non specificato in “La quota comprende).

Per prenotare chiamare il N°346-8382344 o la ns. sede al N°040-314368 o venire ogni mercoledì dalle ore 10.00 alle 11.00 presso il Caffè Audace, piazza Unità d’Italia.


Venerdì 21 Giugno alle ore 20.00: cena presso Ristorante Suban. Il menu sarà il seguente:

Bollicine di benvenuto

Strudel di formaggi con fonduta
Manzo marinato con carciofini dorati
Lonza di maiale con insalatina di crauti e patate

Palacinke al basilico
Reale di vitello al forno
Contorni misti

Ghiaccitina di zabaglione con salsa ai mirtilli e lamponi

Caffé

Euro 40,00 + Offerta Euro 5,00 pro-Idea con vini antonutti (esclusi digestivi)

Inoltre vorrei proporVi una mostra molto interessante dal titolo “ Manet. Ritorno a Venezia” che si tiene Palazzo Ducale e che vorrei organizzare la prima settimana di luglio. Vorrei dunque sapere se siete interessati(e) prima di prenotare dovendo pagare anticipatamente la mostra. Faremo un’altra visita lo stesso giorno,  pensavo ad un giardino privato molto interessante. Aspetto comunque le vostre adesioni prima di prenotare e preparare la gita (in treno fino a Venezia).
“Manet. Ritorno a Venezia” è la straordinaria esposizione ideata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia con la collaborazione speciale del Musée d’Orsay di Parigi, coprodotta con il Sole 24Ore Cultura – commissari Guy Cogeval e Gabriella Belli, curatore Stéphane Guégan, progetto allestitivo di Daniela Ferretti - per indagare l’anima italiana della pittura di Édouard Manet che con audacia sonda le istanze contemporanee e apre la strada all’Impressionismo. I colori, la modernità, lo spirito del grande pittore francese saranno riletti attraverso vere e proprie icone della sua produzione alla luce dell’influenza che su di lui esercitarono l’arte italiana della Rinascenza e in particolare la pittura veneta, da cui Manet si lasciò suggestionare nei due viaggi che lo portarono in laguna, nel 1853 e nel 1874. 70 capolavori dell’artista provenienti da numerosi musei internazionali e una decina d’importanti dipinti italiani saranno esposti dal 24 aprile al 18 agosto nel luogo simbolo di Venezia, Palazzo Ducale, insieme a inedite e curiose testimonianze della presenza di Manet in città. Mai la pittura dell’autore dell’Olympia, che eccezionalmente lascia la Francia per la prima volta, è stata presentata in maniera così significativa e nuova in Italia. Tra le opere esposte quindi anche la celebre Olympia del 1863, una tela che non ha mai lasciato il suolo francese prima di questa mostra e che ora arriva in Italia per essere esposta a fianco della celebre Venere di Urbino di Tiziano, la sua antesignana per così dire e fonte sicura d'ispirazione per l'artista francese il quale poté certamente vedere il dipinto in uno dei suoi numerosi viaggi in Italia. Così va in mostra un Manet rivisitato epistemologicamente nel suo tragitto artistico che dové per forza passare per l'Italia e i suoi grandi maestri rinascimentali e barocchi; un Manet quindi che farà veramente ritorno a Venezia dove risiedé per due volte incontrando l'arte di Tiziano.

Cordiali saluti e grazie del vostro sostegno!


Dott.a Fabienne Mizrahi

ANN0  2014-2015

Care Amiche, Cari Amici,

Vi propongo il programma delle nostre iniziative che hanno come scopo principale quello di fornire un appoggio qualificato e immediato a tutti coloro che vogliono affrontare con una presenza amica il problema della depressione o quello dell’ansia. Altrettanto importanti sono per noi le iniziative che hanno come scopo l’autofinanziamento per il mantenimento della sede di via Don Minzoni n.5 , il sostegno ai nostri programmi sociali e il sostegno ai G.A.A – Gruppi di Auto-Aiuto. Il numero delle persone iscritte alla ns. associazione (costo annuo €25.00) sono poche e le spese tante. Per questo dobbiamo effettuare un cambiamento: chi si iscriverà potrà partecipare a tutte le nostre iniziative con l’inserimento di una piccola offerta (come è stato fatto finora) . Per i non iscritti si richiederà un contributo maggiore che sarà conteggiato di volta in volta. I nostri progetti per l’anno 2015 saranno scientifici con l’apertura di nuovi G.A.A – gruppi di auto-aiuto – non solo a Trieste ma ad Udine. Vi ricordo che il nostro responsabile scientifico regionale è il Prof. Matteo Balestrieri e la nostra sede  è patrocinata dalla Dott.a Maria Luisa Onor. I G.A.A svolti ogni settimana in sede sono seguite dalle facilitatrici dott.sse Neva Tolloi  e Valentina Ariu. Abbiamo anche l’appoggio esterno dalla dott.a Raffaella Marin, una nostra valida collaboratrice.

Spero che il programma “di massima” che segue sarà di vs. gradimento, potrà subire delle modifiche che Vi saranno prontamente comunicate.

Mese di ottobre:

Venerdì 24 e sabato 25 come “apertura” :fine settimana presso il  castello CastelBrando a Cison di Valmarino (TV) (circa 2 ore di macchina da Trieste). Arrivo il 24 nel pomeriggio. Visita del castello che dispone tra l’altro di un centro di benessere piccolo ma molto grazioso. Cena presso il ristorante Sansovino, pernottamento. Il 25 dopo la prima colazione piccola passeggiata e dopo il pranzo ritorno a Trieste. I prezzi indicati sotto comprendono la camera, il centro di benessere, il museo, due pasti e offerta di €6.00 per Idea:
- con camera matrimoniale o doppia letti singoli : € 200.00 per soci Idea
                                                                                        € 210.00 per non soci
- con camera doppia uso singolo:                              € 180.00 per soci Idea
                                                                                        € 190.00 per non soci
Si pensa di utilizzare più macchine .


Arroccato sul promontorio che domina la Valmareno e avvolto nel clima mite delle colline trevigiane, CastelBrando è uno dei più raffinati esempi di riqualificazione del patrimonio storico-artistico italiano e uno dei più grandi castelli d'Europa. ll castello ha origini assai antiche e il primo nucleo dovrebbe risalire all'epoca delle invasioni barbariche, quando c'era la necessità di difendere la vicina Ceneda - che pure ospitava un castrum - con una fortificazione rivolta verso la pianura. Come testimoniano i reperti, già allora si era formato negli immediati dintorni un centro abitato stabile ma il tutto decadde con l'arrivo dei Goti, che non potevano essere avvistati perchégiungevano dai valichi a nord.Il castello fu però recuperato dai Longobardi, la cui presenza era qui molto forte vista l'istituzione del  Ducato di Ceneda. Tuttavia, essi ne fecero ben presto dono, con tutta la Valmareno, ai vescovi locali (forse per iniziativa della regina Teodolinda) che la tennero anche sotto i Franchi e, successivamente, il Sacro Romano Impero. A partire dall'XI secolo castello e feudo appartennero ad alcune signorie locali. Nel 1154 finì ai Caminesi e, nel 1343, tornò per un brevissimo periodo alla diocesi. Con la morte del vescovo Ramponi, infatti, il feudo fu assoggettato alla Repubblica Veneta che lo diede a Marin Faliero,futuro doge. Questi però fu più tardi giustiziato e la fortezza ritornò alla Repubblica. Nel 1436 quest'ultima lo donò a Brandolino IV Brandolini e al Gattamelata, condottieri di ventura al servizio della Serenissima. In seguito, a causa di una promozione militare del Gattamelata egli lo cedette totalmente al primo. La dominazione veneziana portò un lungo periodo di pace e Castelbrando, cessate le funzioni militari, fu adattato tra il XVI e il XVIII secolo alle esigenze dei Brandolini che lo trasformarono in un palazzo signorile applicandovi lo stile delle ville venete e creando un interessante nonché innovativo per l'epoca sistema di "riscaldamento". I conti tennero il castello sino al 1959, quando lo vendettero ai Salesiani che lo utilizzarono come seminario e luogo di ritiro. Rivenduto da questi nel 1997 all'imprenditore Massimo Colomban, è stato restaurato di recente e ospita oggi un albergo.

Oltre la bellezza del sito e del castello la cucina è una vera “chicca!”.


Mese di novembre:

Martedì (data da definire): appuntamento da      alle ore 16.00 dal titolo La Cina verde: degustazione di té verdi cinesi: chun mee, guangxi, gunpowder. La desgustazione sarà accompagnata da specialità dolci e salate preparate nella cucina di “Ginger” e in combinazione con i té proposti (cupcakes ai lamponi, chocolate cake, piccoli sandwich freddi). Costo €20,00. Massimo partecipanti: 15.

Burraco di beneficienza (data da stabilire) con buffet e premi presso Yacht Club Adriaco.

Sabato 29: pranzo “aspettando Natale”..


Mese di dicembre:




6, 7, 8 e 9 dicembre 2014 a....Lione, per festeggiare insieme la “Festa delle luci”. La Festa delle Luci di Lione risale al 1850, quando le autorità religiose lanciarono un concorso per la realizzazione di una statua della Vergine Maria da posizionare sulla cime della collina di Fourviére. La data prevista era quella dell’8 settembre, ma l’esondazione della Saôna costrinse a rimandare l’inaugurazione, che fu fissata per l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. Da allora i lionesi all’imbrunire dell’8 dicembre accendono dei lumini alle finestre e fanno una processione verso la statua della Vergine. Dal 2000 questa tradizione è diventata una festa popolare di dimensione internazionale, con tutta la città che si illumina per un weekend con uno spettacolare alternarsi di 80 progetti fra installazioni artistiche e proiezioni sulle facciate degli edifici, arrivando ad attrarre oltre 4 milioni di persone.” La Fête des Lumières” è l’occasione di vivere un weekend emozionante in una delle grandi città europee, che ha fatto proprio un mix di tradizione ed innovazione.


1° GIORNO – 6 dicembre 2014

TRIESTE - LIONE

Ritrovo in Piazza Oberdan alle ore 07.15. Alle ore 07.30 partenza per Lione in pullman. Sono previste brevi soste durante il percorso.
Pranzo libero.
Arrivo a Lione alle ore 20.00 circa.  Sistemazione nell’hotel Ibis Style Lyon Sud Vienne a 30 km a sud di Lione.
Cena e pernottamento in hotel.


2° GIORNO – 7 dicembre 2014

LIONE

Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento a Lione ed incontro con la guida per la visita della città.
Capitale dell'antica Gallia romana, Lione ha mantenuto intatto nel tempo il suo affascinante centro storico, tanto che l'UNESCO lo promuove come Patrimonio dell'Umanità. La sua geografia urbana si confonde facilmente nella fertile valle, bagnata dalla confluenza del fiume Rodano con il fiume Saona. Il centro storico, cuore vibrante dell'antico medioevo, rimane ancora oggi il fulcro culturale della città.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio escursione con il Battello sul Rodano. La città di Lione si estende sulla penisola contenuta tra la riva sinistra del fiume Saône e la riva destra del Rodano. Questi due ricchissimi corsi d’acqua si congiungono un po’ più a sud, dando origine ad un Rodano dall'aspetto di un mare tranquillo, solcato da chiatte e bettoline dalle grandiose dimensioni. E basta proseguire verso sud, in direzione di Vienne per rendersi conto della sua portata maestosa.
In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.


3° GIORNO – 8 dicembre 2014

LIONE
“Festa delle luci”
Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento a Lione. Tempo a disposizione per ulteriori visite individuali e per la Festa delle Luci.
Pranzo libero.

Ogni anno nel mese di dicembre la città di Lione si illumina grazie alle migliori creazioni di lighting design innovativo. Quattro giorni di serate, designer, artisti, architetti, registi e ingegneri della luce, che trasformano la città in un teatro unico. Palazzi, piazze, fiumi e colline, con un bagliore che si concentrerà nel quartiere Confluence: la prospettiva della città e delle sue architetture lascia ogni anno senza fiato residenti e visitatori (che in questo periodo, raggiungono i 4 milioni di turisti).Un'enorme mostra a cielo aperto che raccoglie un centinaio di istallazioni.
In serata rientro in albergo, cena e pernottamento.

4° GIORNO – 9 dicembre 2014
LIONE – TRIESTE
Prima colazione in hotel. Alle ore 9.00 partenza per Trieste. Sono previste brevi soste durante il viaggio.
Pranzo libero.
Arrivo a Trieste alle ore 22.00 circa.
Fine dei nostri servizi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA:
calcolata su 20 persone paganti. . .€    610,00
calcolata su 15 persone paganti. . .€    705,00

SUPPLEMENTI:
per la  sistemazione in stanza singola (3 notti) . . €   135,00
Polizza contro le spese di annullamento, senza presentazione di certifica medico : 5,6%  della quota totale (ad es. su Euro 590,00 il premio sarà pari a Euro 33,04).


La quota comprende:
• Viaggio completo con pullman privato 36 posti (ottima ditta slovena); pedaggi e parcheggi; vitto e alloggio autista;
• Sistemazione in hotel di 3* (hotel Ibis Styles Lyon Sud Vienne Hotel, a 30 km a sud di Lione), in camere doppie con servizi privati;
• Trattamento di mezza pensione in hotel (cene con menù fisso a 3 portate, bevande escluse);
• Offerta di € 20.00 per Associazione IDEA
• Tassa di soggiorno;
• Mezza giornata di visita guidata della città;
• Escursione in Battello sul Rodano;
• Assistenza di una referente dell’Associazione Idea per tutta la durata del viaggio;
• assicurazione medico-bagaglio Axa Assistance;
• percentuali di servizio, tasse ed IVA.

La quota non comprende:
• i pranzi, le bevande ai pasti,  gli ingressi a monumenti e musei,  le mance e quanto non espressamente indicato in programma.

NOTA IMPORTANTE:
Al momento dell’iscrizione, avremo bisogno di ricevere gli indirizzi esatti, n. telefonici di casa e cellulare, codice fiscale di ciascun partecipante.

Le persone interessate devono contattare la Julia Viaggi (Sig.a Ondina) al 040 – 367636.


Sabato 13: mercatino di natale presso Centro commerciale Sorelle Ramonda di Ronchi.





Mese di gennaio:

Martedi (data da definire) secondo appuntamento da   dal titolo té meno noti e pregiati: puerh, oolong, té bianco, art tea. La degustazione sarà accompagnata da specialità dolci e salate, preparate nella cucina di “Ginger” e in combinazione con i té proposti (cupcakes al cioccolato, baci di dama, piccoli muffin salati). Costo: €20,00. Massimo partecipanti: 15.

Mese di febbraio:

“A tu per tu” con il medico:  primo appuntamento presso un  noto caffè della  città dove lo specialista (staff medico di IDEA) parlerà di un tema scelto da voi e risponderà a tutte le vostre domande.


Mese di febbraio:

Sabato 7: pranzo di carnevale  

Presentazione della mostra  a Vicenza “dagli Egizi al Novecento” (Vicenza, Basilica Palladiana). Una mostra di capolavori, sensazioni, emozioni e simboli A partire dal titolo: "Se una notte nel tempo Van Gogh e Tutankhamen. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento". Millenni di storia dell'uomo e dell'arte, appuntati in una mostra che indaga una storia antica ma soprattutto poi una seconda storia, dal Cinquecento al Novecento in pittura, lungo il suo versante struggentemente serale e notturno. Attraverso 120 opere, suddivise in sei sezioni, un affascinante racconto sinfonico, ideato e curato da Marco Goldin, sul tema della sera e della notte nella storia dell'arte, partendo dai reperti degli Egizi nelle piramidi per poi passare, raggruppate in ambiti tematici, a pitture straordinarie di autori, tra gli altri, come Giorgione e Caravaggio, Memling e Lotto, Tiziano e Rubens, Velazquez ed El Greco, Tintoretto e Guercino, Poussin e Rembrandt, Carracci e De la Tour, Turner e Friedrich, Monet e Cézanne, Gauguin e Van Gogh, Klee e Hopper, Rothko e Bacon.

Visita alla mostra vicentina con Dott.a Fabienne Mizrahi. Da segnalare presso il Museo Civico di Palazzo Chiericati la mostra a cura di Marco Goldin dedicata al più grande pittore figurativo al mondo: Antonio Lòpez Garcìa che potrebbe essere vista lo stesso giorno.

“A tu per tu” con il medico secondo appuntamento.

Mese di marzo:

Sabato 14
: gita a Cividale del Friuli.

“A tu per tu” con il medico terzo appuntamento.

Burraco di beneficienza con buffet e premi presso Yacht Club Adriaco.

Mese di aprile:

4 aprile
festeggeremo "10 ANNI DI ATTIVITA'" presso Teatro Miela di Trieste. Spettacolo dal titolo:
"Insieme, oltre l'arcobaleno". Spettacolo di beneficenza in due tempi  con musica, danza, teatro, cabaret.



“A tu per tu”
con il medico ultimo appuntamento

Martedì ultimo appuntamento con una cerimonia: La cerimonia del tè”  


La cerimonia del tè (cha no yu 茶の湯) è un rito antichissimo, tutt’oggi praticato in Giappone, dietro al quale si nasconde una vera e propria filosofia di vita. La pianta del tè, originaria dell’Asia meridionale, è stata importata in Giappone dalla Cina intorno al VI secolo, insieme al buddismo. Il tipico tè verde in polvere utilizzato ancora oggi, il maccha (抹茶), fu importato sempre dalla Cina ma a partire dal periodo Kamakura (XII-XIII secolo). Noto in Cina per le sue proprietà mediche e terapeutiche, il tè assunse un ruolo importante già nel taoismo come elisir di lunga vita.

Mese di maggio:

8-9-10 Week-end romano
 per visitare in particolare  il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale,


Palazzo Sant'Ignazio - Piazza di Sant'Ignazio,152

Sarà per noi un’occasione eccezionale  per incontrare il Comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ed avere spiegazioni in merito.

Pranzo fuori porta...a Corno di Rosazzo presso l’Osteria “La Ribolla”. Sarà per noi, oltre un eccellente pranzo l’occasione di “raccontare in versi” le .. verdure! La nostra amica Silvana Pedrazzi ci diletterà con i suoi deliziosi e vitaminici versi...

Mese di giugno:

Sabato 6: gita fuori porta Portogruaro-Concordia Sagittaria con pranzo di chiusura attività prima dell’estate.

AIUTATECI  PARTECIPANDO  ALLE  NOSTRE  ATTIVITA’  E PASSANDO  PAROLA
GRAZIE  di CUORE!

Se avete un recapito di posta elettronica dateci il vs. indirizzo. Cortesemente, rispettate le date che vi saranno indicate per le vs. prenotazioni. Vi ricordo che abbiamo un recapito telefonico : 346-8382344.



PROGRAMMA “IDEAl Informati” 2016/2017
Incontri con la Psicologa dott.ssa Raffaella F. MARIN




Molto spesso i disturbi depressivi e gli stati ansiosi, si celano dietro ad altre patologie che nella maggior parte dei casi non vengono sottoposte ad indagini, in quanto, i sintomi depressivi ed ansiosi (essendo essi più facilmente riconoscibili), mascherando le cause sottostanti, riducono la possibilità di azione mediante un mirato intervento e, conseguentemente, le possibilità di ottenere un marcato miglioramento anche sulla sintomatologia. Il tema conduttore del ciclo di conferenze che affronteremo, sarà rivolto ai “Disturbi di Personalità”, che rappresentano tutt’oggi, uno degli argomenti più problematici ed interessanti della psichiatria, fattori derivati dalla sterminata impresa interpretativa del disturbo.

• I° 18 OTTOBRE 2016 “DISTURBO NARCISISTICO DI PERSONALITA’.

• II° 15 NOVEMBRE “E SE IL PUBBLICO NON CI FOSSE?” L’ Istrione sarebbe un Depresso.

• III° 17 GENNAIO 2017 “IL FANTASMA DELL’ ABBANDONO “ Il grande vuoto nel Disturbo Borderline di Personalità.

• IV° 14 FEBBRAIO “PSICOPATOLOGIA CRIMINALE” Disturbo Antisociale di Personalità.

• V° 13-19 MARZO MMPI-2 Analisi statistica elaborata con “IL MODELLO DI RASCH” in un campione selettivo I.D.E.A. (Pf. Enrico Gori Ordinario di Statistica – Università degli Studi di Ud).

• VI° 20 APRILE “CLUSTER A:” L’ ECCENTRICO.

• VII° 16 MAGGIO “LA NECESSITA’ PERVASIVA DI ESSERE ACCUDITI” Disturbo DIPENDENTE di Personalità. Introduzione al “DISTURBO EVITANTE dP”

• VII° 13 GIUGNO “IL PERFEZIONISMO ED IL CONTROLLO MENTALE” Disturbo OSSESSIVO/COMPULSIVO di Personalità.



ANNO  2016


Care Amiche, Cari Amici,

Vi propongo il programma delle nostre iniziative da settembre a dicembre che hanno come scopo principale quello di fornire un appoggio qualificato e immediato a tutti coloro che vogliono affrontare con una presenza amica il problema della depressione e quello dell’ansia.
Altrettanto importanti sono per noi le iniziative che hanno per scopo l’autofinanziamento per il mantenimento della sede di via don Minzoni,5 e il sostegno ai nostri programmi sociali.

La sede ospita i (GAA) - sono gruppi di persone, con l'esperienza della stessa malattia, che si incontrano settimanalmente allo scopo di condividere esperienze, trovare comprensione e conforto. Nella sede è attivo inoltre il servizio IDEA RISPONDE - è un servizio di risposta telefonica rivolto al paziente e alla sua famiglia che, oltre a dare ascolto, conforto e speranza fornisce anche informazioni, indicazioni e consigli utili al paziente ed ai suoi familiari.

La rete di supporto offerta dai nostri facilitatori attraverso i Gruppi di Auto Aiuto, assieme al servizio di ascolto telefonico gestito dalle nostre volontarie ci permette di realizzare la “mission” di IDEA.

Per poter accogliere al meglio le persone che ci vengono a trovare per bisogno o piacere quest’anno vogliamo “rendere sempre decorosi” la casa ed  il giardino attorno alla nostra sede, si potrà così organizzare in primavera-estate anche una serie di piccole attività all’aperto.  Per reperire le somme preventivate Vi proporremmo una serie di attività tematiche dal titolo “DATECI UN MATONE” o “DATECI UN FIORE PER IL NOSTRO GIARDINO”

icordo a tutti che
la quota annuale per aderire alla nostra Associazione è di Euro 25,00. Questa quota e le iniziative socio-culturali sono le nostre uniche fonti di entrate. Per poter aiutare di più, abbiamo bisogno di incrementare il numero dei nostri aderenti. Per aiutare meglio chi ha bisogno, dobbiamo “crescere”…L’unione fa la forza! Care Amiche, cari Amici, una piccola somma per tante richieste di aiuto. Grazie di cuore.

A partire dal 14 settembre , è ripreso,  per continuare ogni mercoledì,  il “Punto IDEA” presso il bar Pep’s, piazza verdi,5 , dalle 10.00 alle 11.00 per fornire informazioni e accettare adesioni alla nostra associazione, alle nostre gite, cene e altre iniziative socio-culturali. Venite a trovarci!   

Se preferite contattarci telefonicamente anche al di fuori degli orari di apertura della sede vi ricordo il numero della nostra segreteria:
040-314368 o attraverso il  cellulare IDEA: 346-8382344 oppure via email:info@ideatrieste.it

Vi aspettiamo numerosi!

  Dott.a Fabienne Mizrahi
Presidente Idea Trieste onlus

In settembre:



"Indovina chi è rimasta incinta?" di A.Hennequin
Compagnia Teatrale del CRUT - Università Trieste
TEATRO SILVIO PELLICO – TRIESTE
Con il Patrocinio di IDEA TRIESTE
SABATO 24 SETTEMBRE 2016 alle ore 17.00
Costo biglietto:  Euro 18.00
Prevendite e informazioni PINK S.R.L  via del gelso,7 - Udine –
tel: 0432-1744872
I biglietti potranno essere presi o ritirati direttamente in teatro.

In ottobre:


VENERDì 14  alle 13.00 pranzo di “apertura” presso un ristorante JOIA via Diaz,1.Costo con offerta pro-Associazione € 35.00

Dal 19 al 24 viaggio “Crociera sulla Senna” : Gli scali più pittoreschi nella Valle della Senna. Per informazioni rivolgersi all’Agenzia Julia Viaggi (Sig.a Ondina – tel: 040-367886 / 040-367886).


Il France

In novembre:

Burraco di beneficenza venerdì 4
data da confermare presso Yacht Club Adriaco con rinfresco e premi – Torneo e non – Offerta pro-Associazione €20.00


Domenica 20 mercatino IDEA in città (dietro Municipio)


Mercoledì 23 (orario e sala conferenza da precisare): conferenza di presentazione alla mostra trevigiana dal titolo "Storie dell’Impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin” . Relatrice:  dott.a Fabienne Mizrahi

Venerdì 25 alle ore 11.00: gita in giornata a Treviso per visitare la mostra.

Mese di dicembre:

Mercoledì 7 : aperitivo ..e non solo! Presso la casa della nostra amica Orietta Guarini, via Tigor che ringrazio sentitamente. Sarà l’occasione per scoprire la nuova collezione di Marilu (oggettistica, bijoux ed altro)
Alcuni bijoux proposti:                                                                                                                     

Sabato 10 e domenica 11: mercatino natalizio presso Centro Commerciale Ramonda Ronchi dei Legionari.


Dalla domenica 4 al 24 presso la libreria Feltrinelli di Trieste “ Pacchetti di Natale con IDEA” .Iniziativa curata dal bravissimo Paolo Olivati che ringraziamo per questo “tour de force” pre-natalizio!


Paolo Olivati con una volontaria IDEA


Sperando che questo programma vi sarà gradito, un caro saluto ,

Dott.a Fabienne Mizrahi



Vi propongo il programma di alcune delle nostre iniziative socio-culturali che realizzeremo nel corso dell’anno 2016 che hanno come scopo l’autofinanziamento per il mantenimento della sede di via Don Minzoni, 5 e quello di fornire un appoggio qualificato e immediato a tutti coloro che vogliono affrontare con una presenza amica il grave problema della depressione o quello dell’ansia.

Vi ricordo che il programma scientifico della ns. associazione è  diretto dal nostro responsabile scientifico regionale Prof. Matteo Balestrieri (Direttore della Clinica psichiatrica di Udine), dalla Dott.a Marialuisa Onor la ns. psichiatra di riferimento a Trieste, la dott.a Raffaella Marin "Responsabile del coordinamento scientifico della ns. sede  e dalla  Dott.a Neva Tolloi responsabile dei Gruppi di Auto-Aiuto.

Attività scientifica per l'anno 2015/2016 :

1) Si è definito il calendario per gli incontri divulgativi I.D.E.A. che avranno cadenza mensile, possibilmente, ogni secondo martedì, a partire dal 10 novembre.
Questo primo appuntamento rappresenterà il "Gran Galà" dell'attività e per tale occasione saremo  onorati dal prezioso intervento del Prof. Matteo Balestrieri, quale direttore scientifico regionale Idea. Gli appuntamenti successivi  si concluderanno nel mese di giugno.


2) Il Prof. Battaglini sarà felice di ospitarci alla "Settimana del Cervello" che si svolgerà nel mese di marzo e rappresenterà un variopinto e dinamico evento che includerà filmologia, eventi teatrali, conferenze ed attività didattiche a tema.

3) L'invito del Prof. Battaglini è esteso anche per la partecipazione ad un incontro, in occasione del rinomato "Caffè delle Scienze" (si svolge ogni secondo giovedì del mese) presso l'Antico Caffè Tommaseo di Trieste. Un' immancabile ed elegante appuntamento culturale e scientifico.


Nel mese di dicembre, un nostro collaboratore, Paolo Olivati , si troverà presso la libreria Feltrinelli con un banchetto IDEA, una magnifica “vetrina” per la ns. associazione. Un sentito ringraziamento alla Feltrinelli per la sensibilità dimostrata nei confronti del ns. volontariato.


Un banchetto con oggettistica natalizia  si terrà presso il centro commerciale Sorelle Ramonda di Ronchi (data da stabilire).

Sempre in dicembre da segnalare un concerto natalizio organizzato dall’Agenzia Pink mercoledì 16 dicembre alle ore 18.00 con la Banda Musicale Godbeno Drustvo NabreŽina  Aurisina diretta dal M.o Sergio Gratton presso il Teatro Silvio Pellico V. Ananian Gregorio 5/2.
Costo del biglietto: € 14.00 prezzo “di favore” per IDEA. Le persone interessate devono contattare la ns. sede di via Don Minzoni,5.

Le iniziative culturali :



Mostre: in gennaio (in giornata):  a Verona mostra dedicata a Tamara de Lempicka una delle artiste del Novecento più amate e seguite dal grande pubblico. Ospitata nelle bellissime sale del Piano Nobile di Palazzo Forti, sede di AMO Arena Museo Opera, il Museo della Fondazione Arena di Verona dedicato alla creatività e all’eccellenza dell’opera lirica italiana, la mostra racconta l’eccezionale avventura artistica di Tamara attraverso 200 opere tra olii, disegni, fotografie, acquerelli, video e abiti. Un connubio inedito che vede arte e musica insieme, di nuovo protagoniste al Museo della Fondazione Arena di Verona, per proseguire l’importante programmazione di mostre ed eventi culturali che ha preso il via la scorsa primavera proprio al Museo AMO con la mostra Dario Fo dipinge Maria Callas. Il percorso dell’esposizione, in ordine cronologico, parte dalle opere parigine degli anni ‘20 e arriva all’ultima produzione degli anni ‘50 del Novecento. Conferenza preparatoria alla mostra prevista.

A Bologna la mostra (2 giorni) Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga ripercorre la storia, lungo un orizzonte temporale, familiare e pittorico di oltre 150 anni portando a Bologna i capolavori di un’intera dinastia di eccezionale talento attiva tra il XVI e il XVII secolo. Brueghel, nome di una dinastia diventata nei secoli passati marchio di eccellenza nell’arte pittorica, comprendeva la più importante famiglia di artisti fiamminghi a cavallo tra il XVI e XVII secolo interpreti dello splendore del Seicento. La stirpe dei Brueghel, che ha meravigliato il mondo con dipinti giunti fino a noi grazie alla preziosità di questi manufatti nota fin dal Seicento, sarà in mostra a Palazzo Albergati con opere di Pieter Brughel il Vecchio, Pieter Brueghel il Giovane, Jan Brueghel il Vecchio, Jan Brueghel il Giovane, Abraham Brueghel, Ambrosious Brueghel, in un’esposizione che analizza la rivoluzione realista sulla pittura europea nata dal genio della famiglia Brueghel, che ha influenzato, attraverso lo sguardo degli stessi inventori, i grandi temi della storia dell’arte occidentale. La mostra vuole essere un viaggio appassionante nell'epoca d'oro della pittura fiamminga del Seicento alla ricerca del genio visionario di ben cinque generazioni di artisti in grado di incarnare coralmente - come mai nessuno prima né dopo di loro - lo stile e le tendenze di oltre un secolo di storia dellʼarte.



A Treviso la mostra su Escher arriva a Treviso a Santa Caterina. Una sfida interessante, che sta destando attesa e forte curiosità. Escher è un grande artista riconosciuto “dal basso”, come suol dirsi, da un consenso popolare unanime e trasversale.



Week end e viaggi:  

Nel Casentino tra eremi, rocche e natura  (mese di maggio) gita di 3 giorni: LA VERNA – BIBBIENA – POPPI-  CAMALDOLI- VALLOMBROSA. Visita dell’Eremo della Verna, uno dei più noti luoghi di culto italiani. San Francesco d’Assisi ricevette in dono nel 1213 questa rupe di roccia grigia, circondata da foreste secolari di faggi e di abeti. Qui salì con i suoi compagni per costruire un rustico monastero e qui, nel settembre del 1224, ricevette le stimmate. I pellegrini, visitando il complesso monastico, la foresta circostante, la grotta che fu la cella di san Francesco, con il suo letto di pietra, l’antro tra le rocce in cui il Santo era solito ritirarsi a meditare, il Sasso Spicco, onorano ancora, dopo più di ottocento anni dalla sua morte, il Santo. Bibbiena, il centro più grande del Casentino, le cui origini sono antichissime data la presenza di insediamenti etruschi e di ville romane che sono state rinvenute in questa zona. Il luogo ha avuto anche un’importante storia medievale, ma è stato più volte assediato, saccheggiato e devastato. L’architettura urbana dell’attuale centro storico è essenzialmente rinascimentale. La “Bibbiena vecchia” è posta alla sommità di un colle. Nel punto più alto si trova Piazza Tarlati, con la bella torre campanaria e Palazzo Bruni con il suo porticato che fu residenza del Vescovo Tarlati. A pochi metri, la chiesa dedicata ai Santi Ippolito e Donato, con all’interno numerose opere d’arte, e a breve distanza, la Porta dei Fabbri, testimonianza del periodo medievale di Bibbiena. Poppi, che si trova sulla sommità di un colle, è stato inserito tra i borghi più belli d’Italia. Il Castello risale al XIII secolo ed è uno dei monumenti più visitati dell’intera provincia di Arezzo, con la biblioteca che conserva 25.000 volumi antichi, il salone delle feste, la cappella dei Conti Guidi decorata da affreschi trecenteschi attribuiti a Taddeo Gaddi, allievo di Giotto. Interessante anche l’Abbazia di San Fedele, risalente al XIII secolo, con le pregiate opere d’arte qui conservate, come una Madonna con Bambino di fine 1200. A Poppi si possono inoltre vedere la Chiesa dedicata ai Santi Marco e Lorenzo e l’Oratorio della Madonna del Morbo, edificio a pianta esagonale del XVII secolo. Tutto il centro storico di Poppi merita un’attenta visita, per l’architettura dei suoi palazzi, gli eleganti borghi accompagnati da portici, gli stretti vicoli. Al termine, trasferimento a Stia, primo paese del Casentino e della Toscana bagnato dall’Arno. Il paese è dominato da due importanti castelli casentinesi: il Castello di Romena e il Castello di Porciano, recentemente restaurato. Al suo interno si trova un interessante museo. L’Eremo di Camaldoli venne costruito dal monaco benedettino Romualdo nel 1012 e comprendeva l’attuale eremo, cinque celle ed un piccolo oratorio. Successivamente il monaco, poi San Romualdo, riorganizzò una struttura poco più a valle dell’Eremo, a mò di ospizio. Questa struttura è l’attuale Monastero di Camaldoli. L’interno dell’Eremo è baroccheggiante, in deciso contrasto con l’ambiente e l’architettura circostante. La facciata ed i due campanili sono d’inizio secolo XVIII.


Amburgo e Lubecca (in giugno)


Una novità proposta dall’ amico Sergio Jannitti:



Un corso di dizione italiana – i puristi lo chiamano ortoepia- il corso si basa sul principale testo italiano in materia "La corretta pronuncia Italiana" di Carlo Tagliavini. Il corso comprenderà l'esatta pronuncia delle vocali, con particolare riferimento alla e e alla o, in posizione tonica (cioè, dove cade l'accento) e la correzione dei regionalismi nella pronuncia della a. Per quanto riguarda le consonanti, tratterà i rafforzamenti sintattici delle stesse sia all'interno che a inizio parola e la pronuncia sorda o sonora di s e z. Un'infarinatura sull'argomento richiede almeno 10 lezioni di un'ora , di venerdì pomeriggio con inizio alle 18,30. Il numero ideale di allievi è di 10 unità.

Pranzi:

2 previsti a Trieste e 2 fuori città.

Burraco e bridge (novità del prossimo anno)

Concerto di primavera



Spero che questo programma “di massima” sarà di vs. gradimento. Se avete un recapito nuovo o modificato di posta elettronica dateci il vs . indirizzo aggiornato. Per avere notizie  potete consultare il ns. sito www.ideatrieste.it o trovarci nel nuovo sito nazionale IDEA ideatrieste@fondazioneidea.org.


Ancora grazie per il sostegno e il “passa parola” dato alla nostra Associazione.





Trieste - Via Don Minzoni, 5 - 040/314368 - 346/8382344
Torna ai contenuti | Torna al menu